La magica ricrescita degli scarti da cucina

“Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’ avere nuovi occhi.”
Marcel Proust

In questi ultimi anni, molte persone, hanno intrapreso la via del pollice verde. C’è chi lo fa per hobby, chi per risparmiare un po’ o chi semplicemente lo fa per coltivare vegetali senza che siano stati contaminati da sostanze chimiche. Ebbene si, sto parlando di chi ha iniziato una propria avventura nel campo dell’agricoltura, coltivando prodotti agricoli in casa.

In questa infografica sviluppata da rawayurveda, troviamo come riutilizzare gli scarti delle verdure e della frutta facendoli rinascere.

Vi posto la traduzione delle fasi da seguire.

  • Scalogno,lemongrass, porri, finocchio, cipollotto 

  1. Mettete la radice in acqua senza immergerla completamente. Cambiate spesso l’acqua.
  2. in 3-5 giorni incomincerà la crescita
  3. Raccogliete lo scalogno e ripetete il processo.
  4. Se dovete raccogliere il lemongrass, senza togliere la pianta dal vaso, potete tagliare la parte che non serve.
  • Sedano, cavolo, lattuga romana, bok choy (pianta cinese simile alle bietole)

  1. Lasciate galleggiare l’ortaggio su un filo di acqua.
  2. Spruzzate dell’acqua un paio di volte a settimane, cambiando l’acqua ogni 2 giorni.
  3. Piantate le foglie solo al di sopra del terreno. Potrete raccoglierle circa dopo 5 mesi.
  • Zenzero

  1. .Ogni notte immergete totalmente nell’acqua un pezzo di zenzero.
  2. Immergetelo in un vaso pieno di terreno. Annaffiate fino alla comparsa dei germogli.
  3. Dopo un anno potrete raccogliere il vostro zenzero. Prendete soltanto quel che serve e continuate a piantarlo.
  • Cipolla

  1. Potrete raccogliere le vostre cipolle dopo 5 mesi.
  2. Di tanto in tanto, tagliate le foglie in basso per favorire la crescita.
  3. Separate accuratamente le nuove cipolle, lasciando sia la pianta che le radici nel terreno.
  4. In un vaso pieno di terreno, piantate la cipolla in superficie.
  • Aglio

  1. Più grande è lo spicchio d’aglio e maggiori saranno i risultati.
  2. Mettete lo spicchio in un vaso con del terreno umido vicino ad una finestra soleggiata.
  3. Gli spicchi saranno pronti per essere raccolti all’inizio dell’estate e ve ne accorgerete dalle foglie ingiallite.
  • Funghi

  1. Utilizzate una miscela di terreno e integratori in polvere.
  2. Piantate il fungo nel terreno togliendogli il cappello .
  3. Se decidete di tagliare o raccogliere dei funghi, questi ricresceranno subito.
  •  Patate

  1. Tagliate la patata in 2-3 parti, l’importante è che ogni parte presenti 1-2 occhi (buchi). Lasciateli a temperatura ambiente per pochi giorni, fin quando non diventano secchi.
  2. Ogni qualvolta che la pianta inizia a crescere, aggiungetele del terreno.
  3. Conservate le patate in un luogo tiepido e secco per due settimane prima di utilizzarle.
  • Ananas

  1. Tagliate la parte superiore ovvero la parte delle foglie verdi, mentre il resto, potete consumarlo poichè non ci servirà.
  2. Mettete in un largo bicchiere di acqua la parte superiore dell’ananas per 2 settimane, fin quando non vedrete le prime radici.
  3. La crescita avviene nei primi mesi, ma la raccolta avverrà dopo 1-2 anni.

 

I commenti sono chiusi.